Una giovane donna scrive una toccante lettera ai suoi genitori adottivi, ringraziandoli per la loro incrollabile devozione

Mandisa Zenaya Mlitwa, una ventenne sudafricana, ha molto di cui essere grata nella vita.

Ma di tutte le benedizioni che ha ricevuto, apprezza soprattutto i suoi genitori adottivi. Mandisa ha reso ai suoi genitori un commovente omaggio su Facebook.

Si riferiva ai suoi genitori adottivi bianchi come “persone fantastiche” e si descriveva come una bambina adottata che era stata benedetta con loro per tutta la vita.

Ma nel marzo del 2020, il dolore l’ha colpita quando sua madre è morta di cancro. Quindi, ora è sola con suo padre, a cui si riferisce come “pop”.

Suo padre ha sempre trattato Mandisa come una principessa. Le apre le porte, le dà abbracci quotidiani, le dice che la ama, le prepara la colazione e la aiuta persino a lavarsi i capelli.

Mandisa ha un padre straordinario, il che è una benedizione. Ha provato quotidianamente sentimenti d’amore e lo apprezzerà sempre.

Mandisa è devastata dalla perdita della madre, eppure è grata a Dio per averla fatta sentire amata nonostante la tragedia.

Nel giro di due mesi, il commovente post su Facebook di Mandisa ha ottenuto un’attenzione diffusa. Di seguito puoi leggere il suo commosso ricordo:

“Voglio cogliere questa opportunità e ringraziare Dio per aver messo queste persone meravigliose sulla mia strada. Sono una bambina adottata.

Mi sento amata ogni singolo giorno, mi sveglio la mattina e vengo abbracciata. Chiamo quando sono nei guai e mio padre è lì in un breve lasso di tempo.

Questo mese dell’anno scorso, abbiamo perso mia madre a causa del cancro, quindi ora siamo solo io e mio padre.

Rido sempre quando siamo fuori e la gente pensa che sia il mio papà di zucchero. Mi hanno vestito e portato a scuola e non si aspettavano niente in cambio.

Ogni giorno provo amore. Ho 21 anni e mio padre mi prepara ancora la colazione, mi porta fuori a pranzo, mi apre le porte, mi abbraccia tutti i giorni e mi dice che mi ama.

Mi compra gli snack e le bevande che mi piacciono. È il mio migliore amico. Posso persino discutere di appuntamenti con lui. È così bello!

Grazie, Dio, per aver preso mia madre. Mi sento ancora amata e apprezzerò sempre lei e mio padre per avermi adottata e trattata come uno di loro. RIP, mamma”.

La capacità di amare indipendentemente dal tono della propria pelle è adorabile e qualcosa da apprezzare e condividere.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una giovane donna scrive una toccante lettera ai suoi genitori adottivi, ringraziandoli per la loro incrollabile devozione
La ragione per cui Tom Cruise ha saltato gli Oscar riguarda l’ex moglie Nicole Kidman e il loro brutto divorzio