Una donna di 50 anni portava in grembo il figlio di suo figlio: una storia davvero incredibile

Patti, 50 anni, portava in grembo il figlio di suo figlio, poiché sua moglie non aveva potuto salvare fisicamente nessuna delle sue gravidanze.

Dal loro matrimonio nel 2012, la suocera di Kayla costantemente scherzava sul fatto che il modo migliore per portare in grembo il loro bambino non era una donna sconosciuta, ma i parenti.

Certo, a quel tempo la coppia non prendeva sul serio queste parole, ma dopo aver provato a utilizzare questo servizio diverse volte

e ogni volta che l’uovo di Kayla non metteva radici con una potenziale madre surrogata, Kayla ha pensato alle parole della suocera.

“All’inizio pensavo che i dottori avrebbero detto che ero pazza di un’idea del genere”, ricorda Kayla.

“Ma poi ho cercato informazioni e ho scoperto che ci sono molti casi in cui le nonne portano i propri nipoti.

Siamo andati in clinica e lì, dopo numerosi esami, ci hanno confermato che Patti poteva diventare la nostra madre surrogata”.

Il primo test di fecondazione in vitro è stato nel marzo del 2017, ma purtroppo si è concluso con un fallimento.

Prima di arrendersi definitivamente, la famiglia ha deciso di riprovare. E dopo 2 mesi ci hanno riprovato. Questa volta, finalmente, c’è stato un successo.

Sette mesi dopo è nato Cross Allen Jones. È nato il 30 dicembre con taglio cesareo. “Sono così scioccata dalla possibilità di questo miracolo”, dice Kayla.

È chiaro che la maternità surrogata è una prova, e per Patti era particolarmente grave, ma quando il bambino è nelle tue mani, tutto il resto passa in secondo piano.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una donna di 50 anni portava in grembo il figlio di suo figlio: una storia davvero incredibile
Emozionante momento in cui il giudice riceve una sorprendente audizione alla cieca dal nipote