Un senzatetto di 18 anni vince una borsa di studio per l’università di Harvard

La situazione di Richard Jenkins lo ha ispirato ad agire per impedire alla sua famiglia di rimanere senza casa e per offrire una vita migliore ai suoi figli non ancora nati.

Ha ricordato: “Stavamo tornando a casa da scuola in prima media e il mio amico mi ha chiesto se abitavo nel quartiere.

Il rifugio sembrava essere una grande casa, persino una villa. Per paura della sua reazione, ho mentito e ho detto:

“Certo, c’è la mia casa proprio lì”, nascondendo il fatto che in realtà risiedevo in un rifugio per senzatetto.

È stato allora che ho capito che dovevo agire, perché non posso sopportare il pensiero che i miei futuri figli soffrano per quello che sto passando io in questo momento “, ha detto in un’intervista.

Durante la sua permanenza al Girad College, Richard Jenkins ha mantenuto una media perfetta di 4,0 voti, rendendolo lo studente migliore della sua classe di laurea.

Dopo essere stato messo in lista d’attesa alla Penn e rifiutato da Yale, è stato accettato ad Harvard con una borsa di studio completa per studiare informatica.

Poiché la sua famiglia è un senzatetto,

Richard Jenkins ha diritto al pacchetto completo di aiuti finanziari di Harvard per studenti provenienti da famiglie con un reddito annuo di $ 65.000 o inferiore.

Pensa anche che le scuole potrebbero fare di più per i ragazzi come lui se ci fosse più contatto reciproco tra studenti ed educatori.

“Sono spinto dal desiderio di migliorare la vita per me stesso e per i miei cari, e penso che questa spinta sia fondamentale per il successo in qualsiasi impresa”,

Nel 2022, Richard Jenkins ha frequentato l’Università di Harvard a Cambridge, Massachusetts, Stati Uniti, dove si è laureato in informatica e ha conseguito un Bachelor of Science.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un senzatetto di 18 anni vince una borsa di studio per l’università di Harvard
Marito e moglie muoiono mano nella mano a 5 ore di distanza dopo 67 anni di matrimonio