“Il destino ci ha uniti”: queste colleghe sono diventate donatori di reni per i rispettivi mariti

Le colleghe Tia Wimbush e Susan Ellis, che avevano lavorato insieme presso l’Ospedale per Bambini di Atlanta per oltre un decennio,

scoprirono che entrambi i loro mariti soffrivano della stessa malattia e avevano bisogno di donatori di rene.

Il marito di Tia, Rodney, e il marito di Susan, Lance, affrontavano poche possibilità di trovare donatori adatti a causa dell’elevata domanda di trapianti di organi.

Quando Susan si sottopose ad un esame, si stabilì che non poteva essere donatrice per suo marito. Tuttavia, si scoprì che Tia era una corrispondenza perfetta per Lance.

Mentre Tia avrebbe potuto donare un rene a suo marito, Rodney, Susan era una candidata migliore.

Questa fortunata coincidenza portò a uno scambio di reni, salvando entrambe le vite di Rodney e Lance.

La conversazione tra le due colleghe, condividendo le loro difficoltà personali, alla fine si trasformò in un miracolo per le loro famiglie.

Tia e Susan sottolineano l’importanza di aprirsi riguardo ai propri problemi, poiché un potenziale donatore potrebbe essere più vicino di quanto ci si aspetti.

Le famiglie sono diventate incredibilmente unite attraverso questa esperienza, formando un legame che va oltre l’amicizia.

Ora si considerano reciprocamente come famiglia, mettendo in evidenza il potere della gentilezza umana e della compassione.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

“Il destino ci ha uniti”: queste colleghe sono diventate donatori di reni per i rispettivi mariti
“Non è mai troppo tardi anche se hai 60 anni”: eccola, anni dopo, la bambina nata da una nonna 60enne