Un bambino di quattro anni ha rubato l’auto del bisnonno per andare a prendere dei dolcetti: guarda cosa è successo dopo

In Minnesota, la polizia si è trovata di fronte a un caso insolito di furto di auto che coinvolgeva un ragazzo di 4 anni di nome Sebastian Swenson.

Nonostante la sua giovane età, Sebastian è riuscito a rubare le chiavi dell’auto di suo bisnonno e si è messo in missione per comprare dolcetti.

Incredibilmente, ha guidato per oltre 2 km senza incidenti gravi.

Il desiderio di dolcetti di Sebastian sembrava superare qualsiasi ostacolo, e ha colto l’occasione quando sua madre gli ha negato le leccornie prima di colazione.

Mentre gli adulti erano occupati altrove, il determinato ragazzo si è avvicinato all’auto di suo bisnonno, utilizzando un camminatore per raggiungere la chiave appesa ad un gancio.

Con la chiave in mano, Sebastian è entrato fiduciosamente nel veicolo, l’ha inserita nell’accensione e ha premuto il pedale dell’acceleratore.

E via, si è diretto verso la stazione di servizio più vicina per soddisfare la sua voglia di dolci.

La stazione di servizio non era esattamente nelle vicinanze, si estendeva per quasi 2,5 km lungo strade trafficate, compresa una strada a quattro corsie, durante l’ora di punta.

Curiosamente, molti automobilisti hanno notato una grande macchina che si muoveva in modo irregolare a una velocità di 10-15 miglia all’ora sull’autostrada quella mattina.

Tuttavia, la “gita di piacere” di Sebastian non è stata priva di incidenti.

Lungo il tragitto, ha accidentalmente abbattuto diverse cassette delle lettere e ha danneggiato il paraurti dell’auto, collidendo con un albero in un parcheggio nelle vicinanze.

Fortunatamente, la polizia ha considerato questi problemi minori, poiché la situazione avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un bambino di quattro anni ha rubato l’auto del bisnonno per andare a prendere dei dolcetti: guarda cosa è successo dopo
Chiamate “le gemelle più belle del mondo”: ecco com’è oggi l’aspetto delle sorelle Clements