La guardia carceraria licenziata per aver fornito una casa temporanea al neonato di una detenuta non ha rimpianti

Roberta Bell, una correttrice presso il Louisiana Transitional Center for Women a Vicksburg,

Mississippi, aveva un obiettivo: aiutare le detenute a migliorare le loro vite.

Quando ha saputo che una delle detenute era incinta e avrebbe dato alla luce il bambino in prigione, ha deciso di aiutarla, anche a costo del suo lavoro.

Katie Bourgeois, giovane detenuta, era ignara della gravidanza al momento dell’arresto per reati minori legati alle droghe.

Temeva di perdere suo figlio, senza la possibilità di rivederlo, poiché il Servizio di Protezione dell’Infanzia sarebbe intervenuto.

Roberta, con grande cuore, ha deciso di prendersi cura del neonato una volta nato.

Nonostante la regola che vietava lo scambio di informazioni personali, Roberta ha fornito il suo contatto a Katie.

Anche se ciò le e’ costato il lavoro, Roberta ha accolto Kayson quando e’ nato il 16 maggio.

Il 4 luglio, Katie e’ stata rilasciata e lei e il suo bambino hanno trovato accoglienza nella casa di Roberta.

Ora senza lavoro, Roberta sta perseguendo il suo sogno di aprire una casa di recupero per donne appena uscite di prigione.

Un GoFundMe è stato creato per sostenere la sua missione, dimostrando il grande impatto positivo che può avere una persona altruista nella vita degli altri.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La guardia carceraria licenziata per aver fornito una casa temporanea al neonato di una detenuta non ha rimpianti
Il loro matrimonio ha infranto un record mondiale, ma il loro segreto è semplice: tutti devono saperlo