“Sapevo che non stava bene”: i fratelli preadolescenti si tuffano in piscina per salvare un bambino di 7 anni in difficoltà

Due giovani ragazzi, Noah e Weston, stavano godendo una giornata estiva in piscina quando hanno assistito a un incidente spaventoso.

Griffin, un altro ragazzo di sette anni nella piscina, ha cominciato a sprofondare. Noah e Weston si sono subito resi conto che qualcosa non andava e sono intervenuti prontamente.

Weston si è tuffato in acqua e ha portato Griffin in superficie, mentre Noah ha avvisato la madre di Griffin, che ha praticato la rianimazione cardiopolmonare (CPR).

Grazie alla loro rapida reazione, la vita di Griffin è stata salvata. L’eroica azione di Noah e Weston non è passata inosservata.

I soccorritori hanno organizzato un evento speciale per onorare i ragazzi per il loro coraggio.

La celebrazione si è svolta presso il parco Bush e ha coinvolto oltre una dozzina di soccorritori che hanno espresso la loro gratitudine.

Noah e Weston hanno ricevuto sacchetti regalo contenenti libri, buoni regalo e persino distintivi dello sceriffo.

Noah e Weston hanno umilmente affermato che la loro decisione di salvare Griffin era semplicemente la cosa giusta da fare.

La loro altruistica prontezza e capacità di pensare rapidamente in un momento critico hanno avuto un profondo impatto e hanno evitato una potenziale tragedia.

Non volevano vedere nessuno in pericolo o ferito.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

“Sapevo che non stava bene”: i fratelli preadolescenti si tuffano in piscina per salvare un bambino di 7 anni in difficoltà
L’uomo senzatetto si commuove dopo aver scoperto che degli estranei hanno raccolto $15.000 per permettergli di avere una casa