La coppia ha dato il benvenuto alla prima figlia della famiglia in 138 anni

Carolyn e Andrew Clark erano al settimo cielo per dare il benvenuto alla loro bambina, Audrey, il 17 marzo.

Oltre alla gioia di espandere la loro famiglia, questa nascita è stata davvero speciale dato che nessuna figlia era nata dalla parte della famiglia di Andrew per oltre 13 decenni.

La coppia aveva già un figlio di 4 anni di nome Cameron quando stavano cercando di avere un altro figlio. Carolyn ha ammesso che speravano in una ragazza.

Dopo 2 perdute spontanee, la coppia ha scoperto che Carolyn era di nuovo incinta.

A settembre, durante una festa di rivelazione di genere con la famiglia e gli amici, i Clark hanno appreso che stavano per avere una bambina.

A tutti i presenti sono stati serviti dei biscotti e il colore della glassa all’interno ha rivelato che stava arrivando una ragazza.

Carolyn ha osservato: “L’abbiamo tenuto segreto anche per noi stessi. Quindi ho pensato che sarebbe stato blu al centro dei biscotti.”

Dopo un conto alla rovescia, Andrew, Carolyn e i loro ospiti hanno dato un morso simultaneo ai biscotti ed erano entusiasti di vedere il rosa, confermando che stavano aspettando una bambina.

Carolyn ha ricordato: “Tutti urlavano e saltavano increduli”. Dato che questo è stato il primo in 138 anni per loro,

Andrew ha ammesso che è stato “davvero difficile trovare un nome, perché non avevamo mai pensato a un nome femminile prima”.

Il 17 marzo è nata la bambina della coppia, Audrey, che ha portato alla famiglia un’immensa gioia. La mamma raggiante ha osservato:

“Siamo così felici che sia finalmente qui e, ancora una volta, che sia in buona salute e che tutto sia andato bene con il parto”.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La coppia ha dato il benvenuto alla prima figlia della famiglia in 138 anni
I genitori baciano la loro figlia di un anno per l’ultima volta e staccano il supporto vitale, ma poi sentono la sua voce